Museo

Il Museo delle Grigne è il museo di Esino Lario ed espone collezioni che danno il senso degli eventi geologici e della storia dell’uomo in chiave locale.

Presenta al pubblico un percorso dedicato alla storia naturale (grotte, fossili, minerali, ambientazioni naturalistiche delle fasce climatiche dal lago alla Grigna e la collezione di farfalle e di insetti ospitata nell’adiacente Villa Clotilde), una sezione archeologica che documenta la presenza umana sul territorio, con particolare attenzione agli insediamenti celtici e romani, un’area sulla storia e le attività legate alla presenza del ferro in Valsassina e una sulla vita quotidiana e sul lavoro a Esino fino all’inizio del ’900; infine sono proposte testimonianze dello sviluppo più recente del paese tra le quali la rinomata Scuola di arazzeria e Wikimania, il raduno internazionale dei wikipediani che nel 2016 si è svolto a Esino Lario.

Il Museo delle Grigne è stato creato nel 1947 dall’allora Parroco Don G.B. Rocca e allestito nel 1959 nella piazza del Comune dall’Ing. Pietro Pensa con l’arricchimento di nuove collezioni. Dal 2016 il Museo ha una sede nuova nel Parco di Villa Clotilde. Nella vecchia sede è visitabile una ricostruzione del casel, la baita tipica dei maggenghi attorno al paese.

Il Museo delle Grigne, una delle oltre trenta realtà integrate nel Sistema Museale della Provincia di Lecco, fa parte dell’Ecomuseo delle Grigne ed il suo patrimonio è valorizzato dal Centro di documentazione e informazione dell’ecomuseo.

Chi siamo