Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

IT

Il Museo delle Grigne è il museo di Esino Lario ed espone collezioni che danno il senso degli eventi geologici e della storia dell’uomo in chiave locale.
Presenta al pubblico un percorso dedicato alla storia naturale (grotte, fossili, minerali, ambientazioni naturalistiche delle fasce climatiche dal lago alla Grigna e la collezione di farfalle e di insetti ospitata nell’adiacente Villa Clotilde), una sezione archeologica che documenta la presenza umana sul territorio, con particolare attenzione agli insediamenti celtici e romani, un’area sulla storia e le attività legate alla presenza del ferro in Valsassina e una sulla vita quotidiana e sul lavoro a Esino fino all’inizio del ’900; infine sono proposte testimonianze dello sviluppo più recente del paese tra le quali la rinomata Scuola di arazzeria e Wikimania, il raduno internazionale dei wikipediani che nel 2016 si è svolto a Esino Lario.

Il Museo delle Grigne è stato creato nel 1947 dall’allora Parroco Don G.B. Rocca e allestito nel 1959 nella piazza del Comune dall’Ing. Pietro Pensa con l’arricchimento di nuove collezioni. Dal 2016 il Museo ha una sede nuova nel Parco di Villa Clotilde. Nella vecchia sede è visitabile una ricostruzione del casel, la baita tipica dei maggenghi attorno al paese.

EN

The Museo delle Grigne is the museum of Esino Lario and displays collections that give a sense of geological events and human history in a local key.
It presents to the public a path dedicated to natural history (caves, fossils, minerals, naturalistic settings of the climatic bands from the lake to Grigna and the collection of butterflies and insects hosted in the adjacent Villa Clotilde), an archaeological section that documents the human presence on the territory, with particular attention to the Celtic and Roman settlements, an area on the history and activities related to the presence of iron in Valsassina and one on daily life and work in Esino until the beginning of the 20th century; finally, evidence is given of the most recent development of the country, including the renowned School of Tapestry and Wikimania, the international meeting of the Wikipedians that took place in Esino Lario in 2016.

The Museo delle Grigne was created in 1947 by the then parish priest Don G. B. Rocca and set up in 1959 in the Piazza del Comune by Eng. Pietro Pensa with the enrichment of new collections. Since 2016, the Museum has a new location in the Villa Clotilde Park. In the old building it is possible to visit a reconstruction of the casel, the typical maggenghi hut around the town.

Museo delle Grigne.jpeg